lunedì 16 gennaio 2017

Palermo parte prima. La Signora e gli amici.

Buongiorno e soprattutto buon lunedì!
Tutti i miei lunedì iniziano con mio figlio che mi dice “vorrei che la scuola non esistesse” e io che replico “ti capisco, anche io vorrei che il lavoro non esistesse”. Ma martedì già le cose cambiano, lui è più contento di andare a scuola, mentre io resto sempre dello stesso parere.
Ho molte cose da raccontarvi, così tante che lo farò in tre puntate.
La prima è che sono andata un paio di giorni a Palermo dove ci sono dei cuori che battono che fanno battere anche il mio. Amici, che sono molto più che amici, sono anime intrecciate alla mia.
Temevo di non partire, causa placche alla gola, ma mi sono imbottita di medicinali e di piumini e ho preso il treno, sfidando la sorte.
Ad accogliermi c’era la bella Palermo, la signora Palermo. Che meraviglia di città, piena di contraddizioni, di contrasti, di storia, di influenze diverse. Passi in un quartiere e ti senti in un paese arabo, poi fai venti passi e ti trovi in un quartiere nobile e altri venti e vedi la superficialità di chi non ama la propria città. Una casa povera a piano terra con una tenda svolazzante che suonava una canzone napoletana e di fronte un palazzo nobile da cui non riesci a distogliere lo sguardo per la bellezza.
Ho camminato tanto, troppo, con i tacchi, ho abbracciato una cara amica, forte perché le rimanesse impresso il mio affetto, ho ammirato il mio amico con gli occhi di una sorella orgogliosa, ho conosciuto l’umiltà di chi il successo personale l’ha raggiunto e non ha bisogno di ostentarlo. E ho toccato con mano la generosità di una mia collega.
Vuoi non tornare con il cuore pieno stracolmo di gioia?
Queste le foto dei miei giorni in giro per Palermo.
Domani vi racconto il motivo per cui sono andata a Palermo. Si parlerà di moda, sartoria e arte.

Più coperta di così come potevo?

I cani della mia collega non mi hanno tolto gli occhi di dosso nemmeno per un attimo



distrutta dopo 5 km a piedi con i tacchi. Piazza Teatro Massimo
In un bar di Piazza San Domenico per scaricare musica per l'evento della serata







Nessun commento:

Posta un commento