martedì 30 giugno 2015

Una cena pop


Ieri i bambini erano dai nonni, quindi ne ho approfittato subito per organizzare una cena con due super amiche.  
E organizzare una cena vuol dire dare libero sfogo alla creatività e alla fantasia.
Ho infatti deciso di creare una tavola pop anni '80.
E' stato semplicissimo.
Ho unito tre elementi: tovaglioli con la stella (Maison du Monde), che ricordano le All Stars che hanno avuto il loro boom proprio negli anni 80, gli honeycomb piccoli (Ikea) e i ventagli (Ikea) messi su i piatti neri che ricordano i dischi, decisamente più in voga in quegli anni. 
Detto fatto!
Il cibo è stato un po' meno pop, ma una non voleva la pasta, l'altra vegana e intollerante ad un po' di cose...insomma, olive e patatine a gogò per tutte!





p.s. mi perdonate se ho fatto le foto dal cellulare? :(

lunedì 29 giugno 2015

Il giorno dei desideri

Buongiorno!!!
Oggi un lunedì iniziato benissimo. Dopo una nottataccia con mia figlia che vomitava tipo indemoniata in ogni angolo del letto e che tossiva in continuazione e che si innervosiva, mi sono svegliata determinata ad ottenere ciò che desideravo da un po' e...ce l'ho fatta! Ho realizzato un desiderio, con le mie sole forze. E adesso resta da realizzare l'ultimo...ma credo che ci penserò dopo le ferie...non vorrei rovinarmele in caso di esito negativo. Vi aggiornerò e vi racconterò...
Bene! 
Sabato sono andata da Ikea, erano tre mesi che non andavo...ne avevo bisogno, soprattutto ora che hanno ampliato il reparto cartoleria, ero troppo curiosa e devo dire che non ha deluso le mie aspettative.
Santa quattordicesima, oltre a coprire i debitucci accumulati per colpa del conguaglio del gas (maledetti!), mi consente di pensare un po' ai miei desideri...Oggi la parola DESIDERI torna spesso. Ne ho tanti e piano piano conto di realizzarli tutti. 
Ma torniamo ai miei acquisti. 
Un'altra zona della mia casa da arredare era tutto il balcone (tipo 20 mt lineari).
La parte che guarda la riserva naturale l'ho arredata con ciò che avevo già. Un tavolino, due fioriere e un tendone ed è venuto un bijoux. La mattina fare colazione lì al fresco è una goduria.
Poi c'è il lato che guarda il mare che era totalmente vuoto, il deserto!
Così ho rimediato comprando da Ikea il set tavolino e sedie a soli € 35, un affare, e poi è veramente delizioso!
In più la mammina mi ha regalato due sdraio. Un'altra fioriera l'avevo già e direi che per ora così può bastare.
Lo prometto: farò delle foto, prima o poi. 
Infine, ho comprato qualcosina di cartoleria:
carta da regalo, e decorazione per piccoli pacchi regalo o perchè no? anche per decorare la tavola. Quello che farò stasera. Ho delle amiche a cena a casa e credo proprio che userò queste decorazioni.

Carta regalo


semi sfere per pacchetti regalo

ventagli per pacchetti regalo

Vi auguro una buona settimana e di realizzare anche voi i vostri desideri, anche piccolini piccolini! 

venerdì 26 giugno 2015

Ciò che vorrei


Ooooh è venerdì! È stata la settimana più sonnolente della mia vita. Le tre volte al mese che mi sono dovuta alzare alle 4 per prendere l’aereo mi hanno distrutta e mercoledì prossimo si replica!
Ho sonno e ho tanta voglia di fare e le due cose non coincidono per niente.
Vorrei continuare il mio percorso di home fitness che ho interrotto al 60° giorno;
Vorrei organizzare una cena tutta handmade;
vorrei uscire tutte le sere per godermi il clima estivo;
vorrei sdraiarmi sulla mia veranda leggendo un libro;
Vorrei dimagrire;
VORREI DORMIRE!
Vorrei farmi una vacanza servita e riverita;
Vorrei un mese intero di ferie e non solo due settimane.

Domani ultimo giorno di scuola materna per il grande, già lo scorso anno ho pianto come una fontanella, quest’anno che alla recita lui fa il principe di Cenerentola…  Avrò bisogno di un lenzuolo!

mercoledì 24 giugno 2015

A casa di Ale Giveaway


Nel mio corpo c'è un misto tra primavera e estate. Ho sonno come in primavera e ho le mani gonfie come mi succede sempre d'estate. Poi questo cielo grigio non mi aiuta molto a svegliarmi. Eppure stamattina sono stranamente operativa. Sto sistemando la scrivania del mio ufficio che è tipo organizzare un trasloco o un decluttering di quelli tosti. Mi prendo giusto cinque minuti di pausa per scrivervi che...ho pensato ad un giveaway per voi!
Proprio così, prima di partire per le ferie  in una spiaggia caraibica, da sola, io il mare e tanti cocktail alla frutta a casa dei miei genitori e quindi abbandonare a se stesso il blog per un po' di giorni, voglio regalarvi due washi tape a vostra scelta direttamente dal mio shop on line. Da Ottobre, mese in cui ho aperto lo shop, ho avuto tantissime soddisfazioni, tanti acquisti e tanti feedback positivi, insomma un regalino ve lo meritate proprio!
Potete andare sul mio profilo Instagram cliccando qui. Ripostare l'immagine del giveaway e invitare due o più amiche a partecipare. Non dimenticate l'hastag #acasadialegiveaway, altrimenti non vi trovo. Oppure potete andare sulla mia pagina facebook, condividere l'iniziativa e commentare sotto il post. Avete tempo fino al 15 luglio. Che aspettate?
Baci, 
Ale

martedì 23 giugno 2015

I miei acquisti da Maison du monde

La scorsa settimana sono stata un paio di giorni a Bologna e quando vado lì ho delle tappe obbligatorie da rispettare: vedere la mia amica piccolina diventata una fantastica donna, stare un po' con le mie colleghe sdraiate sul letto della mia camera d'albergo in attesa della cena aziendale, raccontandoci tutte le news e quest'anno ne ho avuta una stupenda (devo dire che ogni anno c'è una notizia bomba...). Un'altra tappa obbligatoria è passare dalla mia suola di danza e ultima tappa obbligatoria è passare dal negozio Kiaibi per rifare ogni anno il guardaroba ai bambini e passare da...Maison Du Monde!!!
Ovviamente ci sarebbero altre mille cose che vorrei fare e persone che vorrei abbracciare, ma dovrei avere più tempo.
Ma veniamo al succo del discorso. Sono stata da Maison du Monde, dicevo. E questa volta non mi sono limitata a guardare e ho sfidato le hostess della Ryanair portandomi sull'aereo un bustone. 
Avrei avuto bisogno di un camion tutto per me, ma già che mi hanno concesso un bustone senza nemmeno farmi pagare...direi che posso ritenermi soddisfatta!
Ho comprato sciocchezze in realtà, ma sul momento mi sono sembrate fondamentali per casa mia e in effetti ho fatto bene! Già piazzate a casa hanno dato un bel tocco di stile!




Quest'ultimo me l'ha regalato la mia super collega

Manca solo un altro porta foto che on line non ho trovato. Insomma più di questo non sono riuscita a portare, ma ho una lunga lista di desideri nel portafoglio!!!
Ho sistemato tutto (tranne i pesciolini che vanno in bagno) nell'ingresso, ultima stanza che mi è rimasta da arredare e devo dire che a volte basta poco per rendere accogliente un ingresso. Manca ancora qualcosina per completare, ma sarà presto fatto.
Buona giornata,
Ale.

lunedì 22 giugno 2015

Un pic nic per un 1° compleanno

Si sa...il primo compleanno del proprio figlio è un'emozione meravigliosa. Ricordo quello di entrambi, che gioia!!! Guardi indietro un anno di sacrifici, stanchezza e poi vedi un cicciottello che inizia a camminare e ti passa tutta la stanchezza (poi torna, tranquille, subito!).
Questo per dire che ieri sono stata invitata ad un primo compleanno. Vi ricordate che stavo aiutando una mia amica a realizzare un picnic? Beh era prorpio questo ed è riuscito benissimo!
La location era una tenuta con annessa fattoria. Una ragazza, Mary, era lì per i nostri bambini, per far visitare tutti gli animale e farli divertire tra colori, farina, e giochi sensoriali.
I grandi, ma anche i piccoli si sono rilassati su un prato verde enorme dove la mia amica ha allestito le tovaglie con palloncini, piatti e posate. Poi un grande tavolo con tutto il cibo, davvero tanto e buonissimo. I panini già tagliati confezionati in tovaglioli chiusi con lo spago e inseriti in una cassetta di legno pitturata di bianco e decorata con ghirlandine. Ogni ciotola con la bandierina con su scritto l'ingrediente principale. Una torta meravigliosa e per finire tanti vasetti decorati con washi tape e nastrino con una buonissima macedonia. 
Il pensiero per gli ospiti è stata una simpaticissima farfalla creata da lei e decorata sempre con washi tape. Io ovviamente sono stata la sua fornitrice :)
Adesso non uccidetemi, ma ho fatto davvero poche foto. Ma Sofia non mi mollava un attimo. Però vi assicuro che è stato una giornata indimenticabile!






















lunedì 15 giugno 2015

Che la forza sia con me!

Non si può iniziare il lunedì mattina con sonno e mal di gola e con la prospettiva di dover prendere 4 aerei tra martedì e sabato. Datemi la forza che non ho.
Ieri ho fatto il mio primo bagno a mare in un posto in cui mi chiedo sempre perché caspita ci andiamo. Una tortura:
-          Le pietre, le odio, mi fanno un male ai piedi atroce;
-          L’acqua ghiacciata. Non a caso questo posto si chiama Fiumefreddo, nel cui mare confluiscono le acque di un fiume freddissimo. E il mare lo è altrettanto.
Nonostante ciò per amore dei figli mi sono gettata nelle gelide acque e sono uscita con le ossa rotte dal freddo. “Mamma dai, un altro bagno!”. Si amore aspettami che arrivo, come no.
Nel frattempo in cui la mia creatività è pari a zero, vi intrattengo con i racconti della mia vita, per cui volevo comunicarvi che finalmente la mattina facciamo colazione fuori all’ombra di un albero di magnolia, con gli uccellini che cantano e i muratori che martellano, li adoro, soprattutto il sabato mattina alle 7,30.
E poi sto cucinando. Addirittura due giorni fa, come qualcuno avrà notato su instagram ho cucinato i muffins alla ricotta. Semplicissimi e velocissimi.
La verità è che ho comprato la ricotta due giorni di seguito, perché avevo dimenticato di averla già comprata. Per non buttarla ho deciso di utilizzarla al meglio.
E poi c’è un’altra verità: i miei figli si sono appassionati di Junior Master Chef e io mi sono appassionata dell’idea che potessero cucinare loro al posto mio, quindi sto gettando le basi e gli sto insegnando a cucinare, iniziando dai dolci.
Vi lascio la ricetta che ho preso da internet e a cui non ho posto alcuna modifica, ve l'ho detto che sono in crisi creativa:

250 g di ricotta
125 g di zucchero
250 g di farina
1 uovo
1 bustina di lievito (16 g)

In una terrina mettete la ricotta e lavoratela con una forchetta per renderla morbida. Aggiungete anche lo zucchero e mescolate. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e amalgamate molto bene. Per rendere il composto più omogeneo aggiungete anche l’uovo sbattuto. Riempite con l’impasto per 2/3 gli stampini per muffin. Cuocete in forno caldo a 180° per 15 minuti. Fate la prova stecchino e se non fossero ancora cotti  teneteli 5 minuti in più.


Io uso la ricotta di pecora. Vi assicuro che sono buonissimi, velocissimi da preparare e leggeri.

giovedì 11 giugno 2015

Dunque...


Pensieri confusi di un giovedì mattina, così come confusa è la mia vita in questo periodo.
Per cominciare questa mattina ho capito che non devo mai più addormentarmi con i capelli leggermente umidi perché l’indomani mi sveglio con il collo bloccato.
Poi ho imparato che lo smalto dalle unghie si toglie solo quando sono da sola, preferibilmente mai prima di andare a lavoro perché il risultato potrebbe essere proprio quello di avere una mano senza smalto e l’altra con lo smalto tutto rovinato e non è bello ricevere fornitori in queste condizioni…
Mia figlia non ne può più di andare a scuola, quindi ha deciso di fare lo sciopero della pasta. "Mai più pasta a scuola". E si è portata una mia foto con sè nel caso in cui le mancassi: come distruggere il cuore di una mamma.
Tra due settimane hanno la recita e io non gli ho ancora comprato nulla di ciò che serve e tutta la prossima  settimana sarò fuori per lavoro.
Le belle notizie sono che sto aiutando una mia amica a realizzare un picnic in un posto bellissimo;
un mio amico mi ha chiesto di fotografare la casa di una sua cliente;
la prossima settimana farò una toccata e fuga nella mia amata Bologna;
sta per arrivare la quattordicesima, che è già finita prima di arrivare…
Da Catania è tutto.

Ale

mercoledì 3 giugno 2015

Contest Viridea

Buongiorno!!!
Vi ricordate quando sono stata invitata da Viridea a Milano? In quell'occasione ci hanno proposto di partecipare ad un contest, il cui tema principale fosse il verde in casa.
Datemi un'idea e una scadenza e io mi metto all'opera, altrimenti...mi perdo tra le mille idee e non realizzo mai niente.
Questo è il mio progetto finale e di seguito tutti i passaggi per realizzarlo.


Questo è l'occorrente:
1. una piantina 
2. un vaso bianco
3. washi tape
4. nastro 
5. filo di alluminio
6. girandola


Un giro di washi tape a tema floreale che potete trovare qui


Due giri di nastro regalato da Viridea


Con il fil di alluminio ho creato un manico con la scritta centrale "life". Dove c'è una pianta d'altronde c'è vita!


E infine ho inserito la piantina!



Se vi è piaciuto potete votarlo nella pagina facebook di Viridea cliccando qui.