giovedì 26 febbraio 2015

Sopravvissuta

Sono sopravvissuta al compleanno del figlio durante un trasloco. Sono viva!
In realtà non ho preparato quasi nulla. La parola d'ordine è stata DELEGA.
Location: scuola
Divertimento: animazione
Cibo: pasticceria
Fotografa: la maestra
E io che ho fatto?
Solo i pensierini da regalare ai compagnetti.
Ho pensato ad una cosa personalizzata e relativamente veloce. Per ogni bimbo ho scritto il nome con il fil di ferro... ma mi sono posta il problema dello stropicciamento del fil di ferro in mano a bambini scalmanati di cinque anni. Così ho pensato di fissare la scritta su un cartoncino decorato con del nastro in pvc colorato. Ho poi stampato delle tags scaricate qui (delega) e confezionato il tutto.
Questo è il risultato e spero che vi piaccia.






E subito dopo la festa è arrivato il virus intestinale al festeggiato. Pensavo che il peggio fosse passato...

martedì 24 febbraio 2015

Io desidero e lei acquista #Smallable

Ed eccoci al secondo appuntamento con la rubrica “io desidero e lei acquista”.
Lei è pericolosa. Qualche giorno fa siamo andate da Ikea insieme, e si lamentava che non stavamo comprando niente… Alla fine io ho speso il triplo di quanto ha speso lei(mi pressava e io acquistavo!). Ed è successa una cosa simile anche quando siamo andate da Tiger. E i suoi acquisti di oggi sono la prova che nonostante abbia il click compulsivo sullo shop on line riesce a spendere sempre poco. Come fa???
E infatti i prodotti di oggi li ha comprati con gli sconti!!! Io compro sempre a prezzo pieno, ecco perché sono squattrinata, compro poco e spendo tanto, e lei compra tanto e spende poco. La odio!
Bando alle ciance, questi sono i suoi acquisti su Smallable, in cui si vendono prodotti per bambini-ragazzi dai 0 ai 16 anni, dal vestiario ai mobili, dai giocattoli alle decorazioni, c’è anche una sezione outlet. 

Ecco cosa ha comprato:




 Cuscino Grande Geometry

Adoro tutto, soprattutto i contenitori in carta...originalissimi da tenere in cucina, come ha fatto lei.
Vi aspetto al prossimo appuntamento con i suoi acquisti su Made in Design.

Casa nuova #work in progress

Ce l'abbiamo fatta! Io e mio papà abbiamo finito di pitturare tutta la casa e il risultato mi piace tantissimo.
Temevo tantissimo per il giallo. La prima volta che abbiamo aperto il contenitore del giallo ci sono rimasta malissimo, era un giallo limone!!! E mio padre ha detto "e vabbè...che fa!". E' dovuto tornare altre tre volte dal fornitore per avere il giallo che volevo io. Ottenuto.


Il colore della camera da letto non era esattamente quello che volevo io, ma mi piace comunque molto. La foto non rende, perchè è una camera un po' buia e il colore sembra un po' più scuro di com'è realmente.


E adesso che abbiamo terminato di pitturare ho già una prima lista dei desideri, ma ne seguiranno altre, ovviamente!


Sono stata da Ikea, ve ne siete accorti?

Meno 7 giorni al trasloco :D

Vi aspetto domani con la rubrica "Io desidero e lei acquista".

mercoledì 18 febbraio 2015

Io desidero e lei acquista #Maison du Monde

Inizia da oggi una nuova rubrica… Io desidero e lei acquista!
Ebbene sì, chi sono io? Una povera squattrinata il cui trasloco ha tolto tutti i risparmi. Chi è lei? La mia migliore amica, neo mamma, l’allattamento non le dà respiro e il suo ossigeno è diventato lo shopping on line. Sta acquistando talmente tanto da poter aprire una rubrica. E ciò che compra è tutto ciò che vorrei io.
Vi avviso però che quando il marito le toglierà tutte le carte di credito e forse anche la linea internet la rubrica si trasformerà in Lei consiglia e io approvo.
Volevamo registrare un video, ma sappiamo già che non ci riusciremmo, rideremmo troppo, oltre a vergognarci.
Cominciamo!
Oggi vi parlo dei suoi acquisti da Maison du Monde negozio che amo, tappa fissa tutte le volte che vado a Bologna (ma perchè a Catania non c'è niente di tutto ciò???).
I complementi d'arredo sono decisamente più accessibili dei mobili, che non sono carissimi, ma di certo più cari di Ikea.









Cliccando sulle immagini sarete rimandati direttamente al link del prodotto dove potrete visualizzare il prezzo e perchè no? acquistarlo!

Quali approvate? E quali bocciate?
La prossima volta parleremo dei suoi acquisti su Smalleble...

martedì 17 febbraio 2015

Casa nuova #ispirazioni per la cameretta

Questo post lo dedico interamente alla mia amica Betta, che deve arredare la cameretta per i suoi bimbi, femmina e maschio, e aspetta con trepidazione queste ispirazioni.
E allora eccomi qui.
Ho un maschietto grande, molto sensibile, riflessivo, attento, che ama i supereroi e una femminuccia che adora suo fratello, ha un carattere molto deciso, una forte personalità, non le piacciono i colori delicati, né le cose da “femmine”.
Partendo da questa analisi devo arredare una stanza che vada bene per entrambi, senza farmi influenzare troppo dai miei gusti personali.
Ho deciso che le pareti saranno tutte bianche. Saranno i loro mobili a dare colore. Non ci sarà un colore predominante e non ci saranno colori pastello. Ciò che decorerà le pareti saranno degli stickers: piccoli triangoli molto probabilmente dorati. Avrei voluto usare più nero, ma poteva andare bene se tutto il resto era bianco, e allora l’accostamento oro, nero e bianco sarebbe stato bellissimo. Ma come per le altre stanze i mobili li ho già e non li cambierò e sono di colori che con il nero non ci azzeccano.


Ci sarà l’angolo studio,  l’angolo relax e l’angolo giochi.
Per quanto riguarda l’angolo studio vi rimando ad un mio post di qualche settimana fa.
Per l'area relax utilizzerò la parte inferiore del letto Ikea di mio figlio, sarà il loro angolo lettura, mentre per l'angolo giochi farò in modo che sia tutto, o quasi, alla loro portata (così mi disturbano il meno possibile, altro che metodo Montessori, si chiama metodo anti rompimento mamma!).

Vi lascio come sempre delle immagini e spero che anche questa volta vi abbia suggerito qualche idea.








Ale

venerdì 13 febbraio 2015

Specchio delle mie brame qual è la casa più bella del reame?

Avrei cinque post da scrivere in sospeso, ma attivazione della luce, del gas, dell’acqua, del telefono, gli scatoloni da riempire, le pareti da pitturare… ah! Ho anche due figli, un lavoro e un lui, oddio! stavo per dimenticare che devo pure organizzare il compleanno del grande a fine febbraio … datemi i super poteri! Ma continuo ad avere quell’entusiasmo che avete letto qui!!!
Felicissima di questo trasloco seppur abbia bloccato la mia creatività… ma già non vedo l’ora che sia marzo per arredare, creare creare creare e scrivere post su post. Dovete solo avere ancora un po’ di pazienza.
Intanto per oggi vorrei dedicare questo post agli specchi e a quanto possano arredare  le nostre case.


 flickr.com


Via Pinterest


 chicprovence.blogspot.sg
chicprovence.blogspot.sg


Buon fine settimana!

Ale

martedì 10 febbraio 2015

Casa nuova #ispirazioni per la cucina

Sono nel pieno panico da trasloco. Rientrata dal mio viaggio a Londra mi sono subito buttata a capofitto sulla casa da pitturare e sui pacchi da fare. Che delirio! Per pitturare ho solo il sabato e la domenica, come due formichine io e mio papà stiamo facendo un bel lavoro (lui soprattutto, instancabile, ma come fa?).
E durante la settimana ho meno di due ore al giorno per fare pacchi. La cosa che mi sta dando più soddisfazione al momento è buttare tutto il superfluo. Senza accorgermene ho accumulato tante cavolate che non ho mai usato e che finalmente finiranno  dritte dritte nei sacchi della spazzatura.
Ma parliamo delle ispirazioni per un’altra stanza che io adoro, la cucina. Qui vi avevo parlato delle ispirazioni per la sala.
Ci sono già i primi battibecchi con mio padre (sempre lui) per come ricomporre la cucina secondo le nuove misure. Purtroppo la parete dove si dovrà montare la cucina è la stessa in cui si apre la porta, il che toglie spazio e inoltre gli attacchi dell’acqua e del gas sono messi in punti in cui sarò costretta a girare la porta verso l’esterno, cosa che io fortemente odio!
Vedremo come risolvere.
La cucina è quella lì, quella che ho scelto 5 anni fa. 

Si le piastrelle sono inguardabili, ma non le ho scelte io e tante cose non piacciono neanche a me,ma quando la casa non ti ispira non metti amore nemmeno nell'arredamento.

Non so dire se oggi cambierei cucina, in realtà mi piace, forse farei qualcosa in più stile free standing, ma non tutti i sogni sono realizzabili e secondo il principio per cui devo arredare con un budget limitato, direi che questa cucina va benissimo.
Quindi come dare quel tocco di nuovo?
Avrei voluto comprare una carta parati per metterla nella parete dove ci sarà il frigorifero rosso e la penisola, ma quella che volevo io, per la metratura di quella parete costava solo 500 euro e, sinceramente, per una casa che non è mia non me la sento di spendere questi soldi.

svenskttenn.se

 Quindi, nada.
Non mi demoralizzo e sto azzardando un colore per la parete del frigo (quindi la parete opposta alla cucina) che spero sia azzeccato. Un celeste azzurrino che con il rosso ci sta divinamente. Il tutto sarà spezzato dalle mensole dello stesso colore della cucina e dalla penisola il cui top è color noce. Credo di non sbagliarmi con questo accostamento. Oh, mal che vada ridipingo (senza dirlo al pittore, mio padre).

Un po’ di immagini che mi stanno ispirando e a presto con il mio post su Londra e su i miei diy (pochi in questo periodo, dovrei non dormire la notte per realizzarli, ma non ne ho voglia).


Via Pinterest



lunedì 2 febbraio 2015

Casa nuova #ispirazioni per la sala

Ok ci siamo. Partiamo dalle ispirazioni per la sala.
I colori predominanti saranno giallo verde e grigio/nero. 





Vi avevo già anticipato che il budget è limitato e allora, come fare tutto ciò in economia?
Ci proviamo. 
La pittura: non comprerò, a malincuore, la Farrow and Ball, ma un'altra che costa meno ma ha comunque una buona resa. D’altronde l’uomo nei panni del pittore in questione è mio padre e il pittore ha così sentenziato. Quindi, pittura mediamente economica e papà pittore per cominciare a risparmiare.
Per iniziare a dare un po' di colore una parete sarà giallo tendente al senape.
I divani: ho una poltroncina verde scuro e un divano beige. Ecco, il divano avrei voluto trasformarlo in grigio, ma con la Coloreria c'è solo grigio tortora e temo che diventi un grigio marroncino non ben definito, così ho seguito il consiglio di una amica optando per il nero, in effetti l'idea non è male. Ho deciso di colorare il rivestimento (che è completamente sfoderabile) perchè ho chiamato la ditta madre in cui acquistai il divano per chiedere quanto costasse fare ciò... € 500,00 e il divano ai tempi è costato € 700...quindi, un bel lavaggio in lavatrice e via!
Il porta TV… come fare? Mi sono innamorata di uno visto da Maison Du Monde e qui non c’è niente da risparmiare, cioè simile che costi meno non l’ho cercato trovato . Quindi lo tengo in sospeso e vedremo se potrò comprarlo stringendoci un po' da qualche altra parte.

Il tavolo per la sala: eh! Io volevo uno che si trova in campagna da mio nonno, costruito dall’altro mio nonno, ma mi è stato negato da mia mamma perché “quel tavolo è di tutti, non te lo puoi prendere tu!” e allora compramelo tu!
Inizialmente lo volevo con base in legno e piano in marmo, ma ho capito che non ce la posso fare, il marmo costa, e allora opterò per un grande tavolo in legno massiccio, ma sono ancora alla ricerca del tavolo che mi faccia battere il cuore. E le sedie vorrei recuperarle da un rigattiere. 



Le tende: Penso che saranno l'ultima cosa che acquisterò, perchè sarà quel tocco finale che dovrà completare la stanza, dovranno "saper stare" al loro posto e quindi devono aspettare. In ogni caso, nella sala ci sono due porte finestre e una finestra. La finestra guarda il mare e quindi credo che questa resterà spoglia di tende, ha già un bel vestito naturale, che dite?


E infine i lampadari. Anche qui Maison du 
Monde ha colpito e affondato. Ma potrei anche vedere, anche in questo caso, da qualche rigattiere.


La sala sarà anche completa di tappeti e libreria, e questi già ce li ho.
Se avete consigli sono tutta orecchie!
Domani parto, al mio ritorno vi parlo delle idee per la cucina.
Baci,
Ale