lunedì 5 gennaio 2015

I sogni delle camerette

Inizio anno, tempo di bilanci e propositi.
Non mi guardo indietro e non riesco a guardare avanti, ma guardo in alto, chiudo gli occhi e sogno.
E i miei sogni si mescolano alle immagini che vedo come quelle di queste camerette.

Ne ho scelte cinque, ciascuna per ogni sogno.

La casa, il mio sogno, il luogo sicuro, dove i bambini si rifugiano, che imparano a disegnare da piccoli con a fianco i genitori smagriti con gambe lunghe e braccia infinite per accogliere i loro abbracci.


Un aeroplano per volare in alto, in compagnia dell'amico del cuore, del fratello o della sorella, in compagnia delle persone che ti scaldano il cuore in qualsiasi posto in cui le vorresti con te.

 stencilbarcelona

"Le Stelle, le accendono gli angeli

Per quando i bambini, coi loro sogni
Salgono al cielo"

sissyandmarley

Una gigante cartina geografica per scoprire tutti posti che vorremmo visitare, per sentirci parte di questo mondo, che è di tutti, che non dovrebbe chiedere permessi, che non dovrebbe conoscere razzismi, ma dovrebbe essere ciascun posto la nostra casa.

 ameisedesign

Un palco. Le luci. La musica. Il canto, il ballo, qualsiasi cosa che ci faccia liberare, per sentirci noi stessi senza inibizioni. Per sentirci unici. A noi gli applausi, perchè tutti meritiamo almeno una volta nella vita un'ovazione, anche solo per aver fatto la cosa più banale per gli altri, ma che per noi era l'obiettivo della vita!

 lizcarrollinteriors

Buon anno,
Ale.

4 commenti:

  1. Ciao Ale, bellissimi questi sogni per il 2015... Tanti auguri per un anno pieno di creatività e sogni che si realizzano, un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Sono tutte adorabili, non saprei quale scegliere! tantissimi auguri anche da parte mia!

    RispondiElimina
  3. mi piace la seconda e la quarta. perchè per imparare come è fatto il mondo e dove stanno i vari paesi non è mai troppo presto. buon 2015. marta

    RispondiElimina
  4. Non mi piace questa cosa che non riesci a guardare avanti.
    Tra le camerette sceglierei la penultima, adesso però... probabilmente da bambina avrei scelto l'ultima :-)
    buon anno mia cara

    RispondiElimina