sabato 31 gennaio 2015

Berter Heart. Il mio scambio con Elisa.



Timidezza, insicurezza, curiosità, emozione, amicizia. Questi sono i sentimenti che una semplice iniziativa può suscitare.
Barter Heart è una bellissima iniziativa ideata da Antonella di Blog a Cavolo e da Fiorella di The Orange Deer.
Uno scambio con il cuore con una persona a cui si viene accoppiati a caso.
La mia compagna questa volta è stata Elisa, che non conoscevo, ed è incredibile scoprire quante cose avevamo in comune, dall’amore per la danza al bulldog francese.
Mi è arrivato qualche giorno fa il suo regalo e come per la scorsa volta mi sono emozionata. Ha capito la mia passione per la fotografia e mi ha regalato una foto di una famosa fotografa italiana. Una foto a mio avviso bellissima.
Se avete voglia di partecipare a Barter Heart basta aggiungersi a questo gruppo e seguire le indicazioni.



venerdì 30 gennaio 2015

Ooooh come sono felice!

Chi mi segue su facebook sa già che non poggio per terra dalla felicità. Ieri ho firmato il contratto per la casa nuova, in affitto eh, ma vi giuro che sono così felice che sembra quasi l’avessi comprata.
Ha tutto quello che desideravo: è grande, indipendente, un giardino meraviglioso, all’interno di una riserva naturale con grotte antichissime e soprattutto con vista mare! Dalla sala potrò sorseggiare un tè guardando il mare. Non sono felice, di più! E al piano terra abitano i genitori della proprietaria, ottantenni, che abbiamo conosciuto ieri e che sono una delizia. Ci hanno detto “qui avete due amici”. E pazzesco, la casa piace pure a Lui, con il quale sulle case non ci troviamo mai d’accordo.
Sono felice, lo posso ridire? Non mi sentivo così da troppo tempo.
E ora si da inizio alla festa: pitturare le pareti, arredare… non vedo l’ora!!!!
Certo, ora ci sono i pacchi da fare, ma credetemi, l’entusiasmo è talmente tanto che li farò ballando e cantando.
Ho già scelto il colore delle pareti. So già come arredare la sala, la cucina e la cameretta dei bambini. Non ho idea di come arredare l'ingresso e lo studio e poche idee anche per la camera da letto,  ma pian piano…esploderò! Già non dormo da due settimane, da quando ho visto la casa per la prima volta, poi sono sempre in cerca di ispirazioni sul web e nell’insonnia notturna le elaboro e poi si aggiunge tutta la parte burocratica, bollette, cambio residenza, cambio medico…sono elettrizzata!!!

La prossima settimana sarò assente, ma al mio rientro vi porterò con me nella casa nuova e vi farò vedere cosa combinerò. Ah ovviamente il tutto a budget molto, ma molto, limitato…sarà una bella sfida!

Ne approfitto per comunicarvi che sul mio e-shop ci sono i nuovi arrivi e ne arriveranno anche altri!

Ciao!!!

lunedì 19 gennaio 2015

Kids room: the desk

Sento che questo 2015 sarà un anno importante di cambiamenti. Il primo certo, è che il mio primo figlio andrà alle scuole elementari, che non si chiamano più così. E quale scusa migliore, se non questa, per rinnovare la sua stanza? Avrà bisogno di uno spazio tutto suo per studiare, una scrivania che ancora non ha.
E allora oggi è il giorno giusto per arricchire la mia rubrica Kids Style con ispirazioni sull’angolo desk.

Quale preferite?
houzz.com
houzz.com
 houzz.com
houzz.com


 theimaginationtree.com
theimaginationtree.com



venerdì 16 gennaio 2015

Perchè amo CasaFacile...



Il momento di conciliazione tra me e le mie passioni, quando seduta sul mio divano posso staccare la mente da tutto il resto. E tra le righe e le immagini posso sognare e tutto diventa possibile, fino all’ultima pagina, fino a quando chiudi la rivista e resti lì a pensare che se non tutti i sogni sono realizzabili, sono però trasformabili e modellabili. 
Tra le pagine di CasaFacile i sogni diventano ispirazione e realtà.
Una rivista che ti fa sentire, con la sua community su facebook, parte della redazione, altro sogno nel cassetto, così ad ogni numero ti sembra di aver dato il tuo contributo.
CasaFacile non è una di quelle riviste impossibili da raggiungere in sogni e partecipazione. Ti sembra di conoscere tutti, dal direttore che ci fa entrare a casa sua, alle blogger collaboratrici che col tempo sono diventate amiche, seppur, nel mio caso, ancora solo virtuali.

Per questo amo CasaFacile.

P.s. La casetta nella foto è una mia creazione fatta con fili di alluminio colorati e washi tape.

lunedì 12 gennaio 2015

Voglia di cambiamenti

Ho bisogno di cambiamenti. Radicali cambiamenti. O mi taglio i capelli cortissimi, o li tingo color rosso Carletto oppure devo pitturare pareti e mobili.
Ma, dato che ho impiegato 5 anni per riavere i capelli lunghi, dato che non credo che il rosso mi stia bene, non mi resta altro che stravolgere casa mia, che non è nemmeno mia, il che mi mette un po’ in crisi. Si percepisce che sono un po’ tormentata?

Pertanto mi sto facendo seriamente ispirare da queste immagini:

 Issue of Goodhomes magazine ph. Andrew Boyd
little-greene-paint-company
trendenser.se
http://trendenser.se
Image from the September issue of Goodhomes magazine. Photography by Max Attenborough

Charlotte Love

Da  Goodhomes magazine. Ph. Max Attenborough

Mi pare esserci voglia di primavera, tutto coincide con la voglia di cambiamento.
Buon lunedì!
Ale

lunedì 5 gennaio 2015

I sogni delle camerette

Inizio anno, tempo di bilanci e propositi.
Non mi guardo indietro e non riesco a guardare avanti, ma guardo in alto, chiudo gli occhi e sogno.
E i miei sogni si mescolano alle immagini che vedo come quelle di queste camerette.

Ne ho scelte cinque, ciascuna per ogni sogno.

La casa, il mio sogno, il luogo sicuro, dove i bambini si rifugiano, che imparano a disegnare da piccoli con a fianco i genitori smagriti con gambe lunghe e braccia infinite per accogliere i loro abbracci.


Un aeroplano per volare in alto, in compagnia dell'amico del cuore, del fratello o della sorella, in compagnia delle persone che ti scaldano il cuore in qualsiasi posto in cui le vorresti con te.

 stencilbarcelona

"Le Stelle, le accendono gli angeli

Per quando i bambini, coi loro sogni
Salgono al cielo"

sissyandmarley

Una gigante cartina geografica per scoprire tutti posti che vorremmo visitare, per sentirci parte di questo mondo, che è di tutti, che non dovrebbe chiedere permessi, che non dovrebbe conoscere razzismi, ma dovrebbe essere ciascun posto la nostra casa.

 ameisedesign

Un palco. Le luci. La musica. Il canto, il ballo, qualsiasi cosa che ci faccia liberare, per sentirci noi stessi senza inibizioni. Per sentirci unici. A noi gli applausi, perchè tutti meritiamo almeno una volta nella vita un'ovazione, anche solo per aver fatto la cosa più banale per gli altri, ma che per noi era l'obiettivo della vita!

 lizcarrollinteriors

Buon anno,
Ale.