mercoledì 24 luglio 2013

Una notte unica!

Ho appena trascorso una notte unica. Sì, proprio unica. Una notte così non mi capitava da più di tre anni.
Ieri abbiamo organizzato in quattroequattrotto una cena con gli amici(cosa che non sopporto perché vorrei avere il tempo di preparare la tavola e cavolatine varie, ma il papino ama fare gli inviti e organizzare le cene un’ora prima) nella nostra casa sul cucuzzolo dell’Etna, anzi, per la precisione su un cratere spento. Ad un certo punto i bambini si sono addormentati, così io ho pensato che il papino potesse fermarsi lì con loro e io tornare a casa e dormire sola, S O L A. Che meraviglia!!! Sono arrivata a casa, ho appoggiato la testa sul cuscino e quando ho aperto gli occhi mi sembrava fossero passati solo pochi secondi,e invece erano trascorse sei ore. Praticamente ho dormito così profondamente che non mi sono nemmeno accorta di avere dormito. E stamattina ho fatto la doccia senza occhi indiscreti e la colazione nel silenzio più assoluto, non ho voluto nemmeno accendere la radio. E sono pure arrivata tardi a lavoro, talmente ho fatto tutto con calma.
Mi sento una donna rigenerata. Per così poco, sì.

Vi lascio con una foto che ho scattato ieri sera. La luna riflessa sul mare e le luci di Catania.


5 commenti:

  1. ehehehhe ...che bello quando si ha anche qualche ora da soli

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! ti capisco appieno: la prima trasferta di lavoro post-maternità ero angosciata dall'idea di lasciare il mio bambino, ma quella notte, in quel bellissimo hotel...che dormita ho fatto!!

    RispondiElimina
  3. a volte un po' di solitudine può essere davvero rigenerante!!! ciao Ale.
    Sara

    RispondiElimina
  4. Grande Ale!!! è proprio il sogno di ogni mamma una doccia senza incursioni in bagno, vero???
    baci
    Mari

    RispondiElimina