martedì 30 aprile 2013

Domani...festa!



Domani non si lavora…che meraviglia!
Avremo ospiti 6 amici, anche se aspetto risposte da altri. E io mi occuperò del pranzo, di quello vegetariano. Gli altri compreranno la carne per chi vegetariano non è.

E il mio menù sarà questo:

Insalata di Riso, facile facile, veloce veloce e anche buona!
Polpette ai broccoli, bontà!
Frittata di patate, la fa sempre mia mamma.
Fittata di piselli, non mi piace, ma fa quantità.
Muffin di ricotta e zucchine, non li ho mai cucinati, quindi sarà un esperimento.
Torta della nonna, anche questa mai fatta…vedremo.
Tutto questo nella mia fantasia, spero di riuscire a fare tutto!
E voi che programmi avete per domani?



lunedì 29 aprile 2013

Kitchen, I love you!


Quando sono nata i miei genitori hanno aperto un negozio di cucine, che abbiamo ancora oggi. Sono cresciuta in mezzo alle cucine e ho imparato ad amarle. E’ la mia stanza preferita. E’ la stanza del relax, anche se devo lavare i piatti! A casa dei miei abbiamo la stessa cucina da 31 anni e ancora oggi per me è bellissima, ma direi che è giunto il momento di cambiarla…”le vendiamo, non le compriamo” direbbe mio padre, che nel frattempo però ha regalato a me e a mia sorella due splendide cucine. Sono stata tante volte al Salone del Mobile, ovviamente reparto cucine…Insomma ne ho viste di tutti i tipi. Ma ho sempre visto quelle realizzate dal designer, poco personalizzate, poco vissute, seppur mia mamma ha riempito le cucine in esposizione di oggetti accumulati negli anni che le rendono quasi vissute. Ma mai come queste che vi sto mostrando, che con questi colori pennello sono dei veri e propri gioielli. Non credete? La mia cucina ha i colori del panna e del rosso, e la vostra?





sabato 27 aprile 2013

Una ghirlanda di...alghe!

Quando ero incinta della mia seconda figlia, ho creato un pò di cose. Si sa, in gravidanza gli ormoni fanno sempre tanti scherzetti, tra questi, nel mio caso, la creatività. Avevo sempre idee carine da realizzare. Una volta nata la piccoletta, gli ormoni si sono assestati e con loro anche la creatività. La verità è che avevo tanto tempo a disposizione, non lavoravo, ero costretta a letto e mi sono sbizzarrita. 
Oggi voglio mostrarvi una di queste creazioni, una ghirlanda di...alghe! Sono le alghe di Vendicari, una riserva naturale in provincia di Siracusa che è talmente bella da togliere il fiato, in confronto, credetemi, i Caraibi non sono nulla. Queste alghe hanno la particolarità di avere una forma sferica, grazie al vento che le fa ammucchiare e le fa rotolare. Il mio compagno va pazzo per questo posto, e così una volta decise di raccogliere un pò di questa alghe e di portarle a casa. Le guardavo e le rigurdavo, finchè ho deciso di farne questa ghirlanda porta foto. Vi piace?








venerdì 26 aprile 2013

Buoni propositi per il week end


Ieri sono stata dai miei genitori con i miei bimbi e oggi sono ripartita per andare a lavoro senza i piccoli. Resteranno dai nonni fino a domenica. Stamattina quando sono andata via loro dormivano e mi si è stretto il cuore, perché volevo salutarli e dirgli che andavo a lavoro e di divertirsi. E invece non l’ho potuto fare. Li ho chiamati quando si sono svegliati, ho parlato con il cucciolo parlante e mi ha chiesto se dopo torno da loro e io non ho avuto il coraggio di dirgli che fino a domenica non mi vedranno. Così gli ho detto che “dopo” torno. Sottolineo dopo perché se dico più tardi gli sembra un’eternità e si arrabbia,  dopo lo rassicura di più, o forse gli piace di più questa parola che lui pronuncia topo, non so.
Ma adesso sono qui e ho due giorni tutti per me. Che farò? A parte lavare e stirare e ordinare, vorrei...
cucinare dei cup cakes e una torta




vorrei comprare della carta adesiva per abbellire dei comodini vecchi e brutti che ho



e vorrei trovare, fare, o far fare (per esempio a mia sorella che fino a lunedì sarà in Italia) una ghirlanda all'uncinetto



Per il resto so già che avrò solo il tempo di fare le prime tre cose che ho elencato e sarà già domenica, felice però di andare a riprendere i miei piccoli. 

lunedì 22 aprile 2013

La vincitrice del 1° contest è....


…Serena, del blog Cappello a Bombetta!!!
Intanto grazie a tutte per aver partecipato a questo contest. Avete avuto tutte delle idee bellissime, ma ovviamente non poteva essere diversamente, siete delle meravigliose creative. Ho deciso di premiare l’idea più originale. L’oggetto ispirava maggiormente un tavolino o una seduta, ma Serena ha avuto un’idea per me davvero originale, insomma un’idea che a me non sarebbe venuta in mente mai e poi mai.
Io toglierei un disco in modo che resti un cerchio cavo; poi lo dipingerei dentro e fuori regolandomi a seconda della stanza in cui va posizionata e lo appenderei. Nella parte bassa ci potrebbero stare dei libri, oppure delle piante ricadenti... oppure si potrebbero inserire delle mensole all'interno. Insomma lo farei diventare uno scaffale molto avanguardistico :-)
Adesso dovrei realizzarlo…prometto che ci proverò, perché se mi seguite da un po’ sapete che sono creativa nell’anima ma non nelle mani…
Complimenti Serena e grazie a tutte voi!!!!!

domenica 21 aprile 2013

Un piccolo premio

Oggi a mezzanotte termina il mio piccolo contest e fin'ora non vi avevo ancora mostrato "il premio" che premio non è, ma solo un piccolo pensiero da parte mia per ringraziarvi per aver partecipato, per avermi dato delle belle idee e  per essere diventate mie followers. Avrei voluto creare qualcosa con le mie mani per voi, ma vi ho risparmiato un tremendo regalo, quindi ho pensato di regalare qualcosa per la cucina. Sono due pezzi in ceramica della linea M Home, colorati e spiritosi. Spero vi piacciano. Domani vi comunicherò la vincitrice. 



Adesso vi auguro una buona serata!

mercoledì 17 aprile 2013

Inspiration day


Oggi sono per l’ispirazione! L’azzurro e il celeste sono colori che adoro. Quando ero piccola, contrariamente ad ogni femminuccia che desiderava la stanza rosa, io avevo tutte le pareti celesti e anche i bordi degli armadi.  Vi lascio con queste immagini.
Buona giornata!






martedì 16 aprile 2013

Rincorrendo il tempo


Ciao! Sono mancata per un po’, ma il tempo non mi è amico, né complice, e i miei bambini non sono per niente comprensivi, pretendono che io stia sempre con loro e beh, direi che è più che giusto…hanno ragione e mi sacrifico molto volentieri per loro…
Vi faccio un riassunto veloce veloce di ciò che ho fatto in questi giorni di assenza: mi sono dedicata alla cucina ed in particolar modo, come ho scritto un post fa, alle polpette, ne sto inventando di tutti i tipi, tutte alle verdure e devo dire che ne ho scoperte alcune che sono una delizia, come quelle con il cavolfiore viola…una bontà!
Poi sono andata con i bambini a casa dei miei, che vivono vicino al mare e, grazie alle temperature praticamente estive che ci sono state in Sicilia, siamo stati due giorni in spiaggia in completo relax!
Forse ho un po’ esagerato con il mare e infatti la piccola ha la febbre. Però si è divertita così tanto...
E adesso aspetto Domenica che arrivi mia sorella con il cognatino da Londra. Non vedo l’ora!
Vi lascio con un po’ di immagini di questi giorni. E ricordatevi che il 21 scade il contest e ovviamente siete ancora in tempo per partecipare! 

L'Etna in eruzione vista da casa mia

I miei bimbi in spiaggia

La casa che vorrei



giovedì 4 aprile 2013

Ricetta del giorno: polpette disgustose ma che piacciono ai bimbi!

I miei figli non mi hanno mai dato problemi con il cibo, anzi al contrario, ho sempre dovuto limitarli. Ma da qualche giorno a questa parte non vogliono mangiare più. Un bel giorno il cucciolo, quello che sa parlare mi ha detto "mamma le coshe che fai tu non mi pacciono. La nonna roshabba è più bbava". La nonna Rosalba? Nonchè mia suocera? Non me lo dovevi dire, non me lo dovevi dire!!! Per dirla alla Baudo. Cosí ho iniziato ad impegnarmi un pò di più in cucina. Dopo vari tentativi falliti, oggi ho cucinato le polpette con ricotta e zucchine e finalmente ho vinto!!!! "Mamma shono buonisshime, bbava!".


Vi giuro che le ho assaggiate e facevano schifo, ma non importa, a loro sono piaciute. Anche la piccola ha gradito urlando ogni volta che finiva una polpetta "alla alla" che non era una esortazione ad Allah, ma semplicemente vuol dire ancora.
Vi do la ricetta, ma attenti a non offrirla ad amici che abbiano più di tre anni.
Le quantità vanno ad occhio:
- ricotta
- uova
- sale
- pangrattato
- una zucchina
Tritate le zucchine, salatele e mettetele in forno a microonde in un contenitore coperto, anche due piatti vanno bene. Cuocete al massimo per 4 minuti e poi scolate l'acqua in eccesso. Mescolate tutti gli ingredienti e fate le palline di polpette. Posizionatele su carta forno e infornate a 200 gradi finchè non saranno dorate.
Buon pasto, ai piccoli!

mercoledì 3 aprile 2013

Lo shock post pasquale

Tornata dalle vacanze pasquali. In compagnia degli amici più cari ho trascorso dei giorni veramente sereni.
Ma appena terminate le vacanze ho avuto il primo shock! Abbiamo ricevuto 10 uova di pasqua e per non farle mangiare tutte ai miei piccoli, mi sono sacrificata io e ho fatto lo sforzo di farle fuori, ho ancora due coniglietti di cioccolata che li sto odiando a morte perché ci sono, sono lì e devo mangiarli.
Insomma, dopo l’abbuffata di pasqua mi sono promessa di iniziare la dieta (e la sto rispettando, a parte quei coniglietti malefici) e ho preso le mie misure per esultare quando avrò perso i cm desiderati. Ho trovato le misure che avevo preso nel 2008, quando feci una dieta seguita da una dietologa. Premetto che non sono mai stata grassa, rotondetta sì, ma dato che studiavo danza classica e contemporanea ci tenevo a mantenermi in forma. E la misura dei fianchi era allora di 96 cm. Prendo il metro, circondo il sedere e spalanco gli occhi! Centosedicicentimentri. Non ci credo. Non è possbile. Non mi vedevo così grassa. Ecco perché il mio compagno mi ha detto di perdere qualche chiletto, perché lui vede la realtà e io invece mi vedevo più magra. Disperata penso a quanto dovrò correre, tutti i giorni, due volte al giorno. Incredula riprendo il metro e mi misuro nuovamente. Fiuuuuuu, non erano centosedicicentimetri, ma novantasette. Che felicità! è stato il giorno più bello trascorso negli ultimi mesi!
Per il resto tutto procede, sogno intanto di cambiare la realtà. Vorrei trovare una soluzione per avere più tempo per me e per i miei bambini, ma credo che al momento non sia possibile. E sto cercando una casa da comprare, ma nessuna sembra andare bene per noi. Lui vuole una casa in campagna, io amo le case patronali di fine 800 con il cortile interno nel centro storico di un paesino etneo. Dobbiamo trovare un compromesso...
Ne approfitto per ringraziare blog a cavolo per avermi assegnato questo premio

e vi segnalo il blog di una mia amica che si sta rivelando una bravissima fotografa. Se volete sognare un po’ passate dal suo blog, www.bemycolor.blogspot.it
Ciao a tutti e spero di tornare presto!